Le piscine

Progettazione:

Si parte con l’ascolto delle esigenze del cliente e quindi con la progettazione di spazi, creando scenografie dove è il cliente stesso, il protagonista con la sua personalità ed i suoi desideri; da queste basi inizia Il lavoro fatto di passione e di professionalità. Armonia tra l’architettura presente o futura, il

Renderverde, la zona living, si incontrano offrendo il piacere di vivere uno spazio pratico ed esclusivo.

Strutture:

la struttura è una parte importante, deve durare nel tempo e seconda della tipologia di sfioro, rivestimento e luogo di esecuzione va scelta la metodica specifica.

Il cemento armato è il materiale che consente portata statica, stabile nei bordo sfioro e rivestibile con qualsivoglia rivestimento previo trattamento di impermeabilizzazione; si può rivestire con piastrelle o con l’elegante mosaico vetroso, il risultato sarà un’opera personalizzata ed elegante: I tempi di realizzazione saranno però piuttosto lunghi e i costi adeguati.

DRet

I casseri prefabbricati a perdere in polistirolo ad alta densità, servono per costruire le pareti, vengono armate con una modesta quantità di ferro,  in seguito riempiti di calcestruzzo. Non abbiamo la resistenza statica di un cemento armato né alcun vantaggio di isolamento termico. I tempi di realizzazione saranno però rapidi con costi inferiori al c.a tradizionale. Il rivestimento sarà obbligatoriamente il Liner pvc che fungerà anche da impermeabilizzante.

I pannelli d’acciaio con nervature e processo di zincatura a caldo i test in nebbia salina hanno evidenziato che la struttura assicura una protezione attiva, sotto il suolo, fino a 100 anni Possono essere installate su qualunque tipo di terreno con una notevole riduzione delle opere edili, è’ possibile realizzare qualsiasi forma di piscina, con altezze diverse e sagome che possono soddisfare tutte le  esigenze. I tempi di realizzazione sono rapidi con costi contenuti

 Piscine monoblocco in vetroresina, è un modo molto semplice e veloce per realizzare la piscina senza rovinare eccessivamente il giardino. E’ sufficiente uno scavo 35 cm. più largo della vasca, la preparazione del fondo con piano di appoggio della vasca e, se il posto lo consente, la vasca sarà posata direttamente tramite il braccio idraulico del mezzo di trasporto.

Fuoriterra si dividono in due grandi gruppi, morbide e rigide, le prime sono dotate di paleria esterna opportunamente calcolata a cui si va aggangiare la vasca in liner che funge da rivestimento e ipermeabilizzazione. Quelle rigide sono formate da un serie di pareti in metallo a cui si aggancia o si prepara in opera il rivestimento in liner. Mentre le prime possono essere montate anche su terreno ivellato, le seconde è sempre consigliato l’appoggio su una soletta consistente. I tempi di realizzazione saranno però rapidi con costi inferiori a tutte le altre tipologie costruttive.